top of page

TRIGLIE ALLA LIVORNESE*

PREPARAZIONE: 25 minuti

COTTURA: 20 minuti

TRIGLIE ALLA LIVORNESE

La Toscana è una terra dalle mille sorprese, paesaggistiche e gastronomiche, che ne esaltano l'infinita ricchezza. Se andate sulle colline nelle zone del Chianti potrete assaggiare dell'ottima selvaggina e vini eccellenti godendo di un panorama che il mondo intero ci invidia. E come non parlare delle meravigliose spiagge e della costa: vi siete mai fermati nelle cittadine o borghi toscani in riva al mare a gustare i migliori piatti di pesce della zona? Oggi vogliamo portarvi un po' di quella brezza marina suggerendovi di preparare le triglie alla livornese: Un piatto semplice e saporito in cui la carne versatile e tenera delle triglie, spesso gustate fritte, incontra un delizioso sughetto al pomodoro... la scarpetta sarà d'obbligo! Scoprite come è facile e veloce preparare questa ricetta, perfetta per gustare al meglio la nobile carne di questi pesci dal colore rosato. Non vi resta che provare e in pochi minuti porterete in tavola delle deliziose triglie alla livornese!



INGREDIENTI per 4 persone

  • 12 triglie da circa 100-150 g l'una

  • 500 g di pomodori pelati

  • 2 spicchi di aglio

  • prezzemolo

  • olio extravergine d'oliva

  • sale

  • pepe

Pulire e lavare con cura le triglie. Far rosolare in un tegame con olio il trito di prezzemolo e aglio, aggiungendo i pomodori non appena inizia a imbiondire. Salare, pepare, lasciar cuocere per circa 20 minuti e aggiungere le triglie. Cuocere a fuoco moderato per una decina di minuti, evitando di girarle per non romperle. Cospargere con prezzemolo tritato e servire.

Una variante di questa ricetta prevede di infarinare le triglie, friggerle velocemente in olio bollente e successivamente aggiungerle nella salsa di pomodoro.



ABBINAMENTO VINO

DAMARE ROSATO

Damare Rosato IGT Toscana



DAMARE ROSATO

Interpretazione diretta e leggera del nostro Sangiovese, un vino delicato ma dagli aromi decisi ed intensi figlio della nobile tradizione enologica toscana.


NOTE DI DEGUSTAZIONE

Rosa chiaro provenzale da tramonto toscano preannuncia un vino garbato e stuzzicante dal naso nitido di melograno e rose, lavanda, ribes rosso, zenzero che svela anche un lato gessoso e fruttato di fragolina di bosco rese più evidenti da una leggera nota di lavanda e tabacco dolce. Il sorso ha piglio sapido, si svolge fresco e lieve con tocco mentolato fino a chiudere su mandarino tardivo, pompelmo rosa e violette con rimandi di erbe aromatiche.


OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA CONSIGLIATO



L’abbinamento tra la raccolta manuale ed una sapiente lavorazione donano al prodotto finale un colore verde spiccato dai riflessi dorati.

Il profumo suadente, penetrante e il sapore delicato, rendono questo olio perfettamente equilibrato. E’ un prodotto particolare ma allo stesso tempo capace di esaltare i sapori dei piatti.

prodotto biologico - operatore controllato e certificato n. EK31 -CCPB












* fonti: Toscana in Cucina - Paola Baccetti, Laura Giusti, Franco Palandra, www.giallozafferano.com


Post recenti

Mostra tutti

CECINA*

bottom of page