top of page

LASAGNE*

PREPARAZIONE: 20 min

TEMPO DI COTTURA: 2h

Ragù di Carne

Le lasagne alla Bolognese sono un'istituzione, la lasagna al forno per eccellenza, il piatto tipico della domenica. Questa pietanza ricca e saporita è originaria dell'Emilia e, nello specifico, della città di Bologna. Le lasagne al forno, però, sono conosciute, apprezzate, fatte e rifatte per le feste e non solo, assaggiate e condivise in tutta Italia e all'estero proprio come piatto simbolo italiano. La lasagna al forno è composta da stati di pasta fresca all'uovo, conditi con il classico ragù della tradizione, besciamella e formaggio grattugiato. Ovviamente delle lasagne non mancano numerose e prelibate varianti come quella zucca e salsiccia , ai funghi, le montanare, perfette per i menu autunnali, quella ai carciofi per la stagione invernale e primaverile, oppure quella bianca, senza pomodoro. Dalla preparazione agli ingredienti, questa ricetta è la quintessenza della "ricchezza" della cucina tradizionale bolognese, celebre anche per molte altre ricette di pasta fresca e non solo, basti pensare allo gnocco fritto. Non vi resta che prepararla e gustarla in compagnia della vostra famiglia per un giorno davvero speciale!


INGREDIENTI PER 6/8 PERSONE


INGREDIENTI PER LA PASTA SFOGLIA ALL'UOVO VERDE

PER IL RAGÙ

PER LA BESCIAMELLA

PER CONDIRE

Per preparare le lasagne alla bolognese, iniziate dal ragù. Preparate il brodo vegetale che dovrete tenere in caldo. Poi prendete la pancetta, tagliatela prima a striscioline. Con un coltello o una mezzaluna sminuzzatela per bene. A parte preparate un trito fine con carote, cipolle, sedano e tenetelo da parte.


In una casseruola versate un filo d'olio e la pancetta. Sgranatela bene con un mestolo e lasciatela rosolare per alcuni minuti. Aggiungete poi il trito di verdure e fate insaporire per 5-6 minuti. Aggiungete poi la carne macinata. Mescolate e alzate la fiamma. Lasciate rosolare la carne senza fretta, dovrà essere ben rosolata per sigillare i succhi e risultare morbida non stopposa.

Sfumate con il vino rosso, poi aspettate che sia completamente evaporato e aggiungete la passata di pomodoro. Mescolate, il ragù deve cuocere due ore. Quando ha ripreso il bollore potete aggiungete poco brodo caldo, uno o due mestoli. Poi fate andare il ragù per un paio d'ore almeno.


Dovrete cuocere con il coperchio, senza chiudere del tutto. Controllate e mescolate di tanto in tanto, al bisogno aggiungete altro brodo e lasciate cuocere per il tempo indicato. Passate adesso alla pasta. Come prima cosa versate gli spinaci in un tegame, aggiungete poca acqua, coprite con un coperchio e lasciate cuocere fino a che non saranno appassiti, in totale ci vorranno 5-6 minuti. A questo punto scolateli, lasciateli intiepidire e strizzateli bene. Trasferiteli in un mixer e frullateli fino ad ottenere una purea.


Dovrete ricavarne 100 g. Adesso su una spianatoia versate la semola e la farina 00, aggiungete gli spinaci e create una forma a fontana. Unite le uova leggermente sbattute e i tuorli, sempre sbattuti. Iniziate ad impastare il tutto partendo dal centro, in questo modo le uova non scivoleranno fuori dalla fontana. Impastate bene fino ad ottenere un panetto omogeneo.


Avvolgetelo nella pellicola e lasciate riposare per 30 minuti a temperatura ambiente. Nel frattempo preparate la besciamella, ricordandovi sempre di controllare il ragù. In un pentolino mettete a scaldare il latte, senza farlo bollire. In un altro tegame versate il burro e lasciatelo fondere.

Aggiungete la farina in una volta sola e cuocete per pochi minuti fino ad ottenere un roux dorato. Versate quindi il latte caldo in 3 volte, mescolando bene.


Aggiungete il sale e aromatizzate con la noce moscata. Continuate a mescolare fino ad ottenere una besciamella cremosa. Trasferite in una ciotolina, coprite con pellicola a contatto e tenete da parte. Non appena saranno trascorsi i 30 minuti riprendete il panetto di pasta e prelevatene un pezzo. Coprite la pasta restante con la pellicola per non farla seccare.


Aiutandovi con un po' di semola appiattitelo leggermente sulla spianatoia in modo da formare un rettangolo e stendete la pasta nella macchina. Iniziate da uno spessore più largo, poi ripiegate la passa su se stessa e ripassatela. Quando sentite che è troppo umida spolverizzate con un po' di semola. Riducete man mano lo spessore fino ad ottenere una sfoglia spessa poco più di mezzo mm. Trasferitela su una spianatoia e tagliate dei rettangoli grandi 30x20 cm 32. Proseguite in questo modo fino a terminare l'impasto e nel frattempo mettete sul fuoco una pentola colma d'acqua e salatela. Quando inizierà a bollire immergete una sfoglia alla volta, aspettate 30-40 secondi e aiutandovi con una schiumarola scolatela. Trasferitela su un vassoio con un canovaccio e tamponate per togliere l'acqua in eccesso. Proseguite in questo modo affiancando le sfoglie cotte, senza sovrapporle. Non appena anche il ragù sarà pronto aggiustate di sale e pepe e procedete alla composizione delle lasagne.


Prendete una teglia da lasagna grande 30x20 cm e imburrate il fondo. Aggiungete uno strato sottile di besciamella e uno di ragù. Posizionate quindi la prima sfoglia,

aggiungete uno strato di besciamella e uno di rag. Aggiungete il parmigiano grattugiato e posizionate sopra un'altra sfoglia di pasta.



Aggiungete ancora uno strato di besciamella e uno di ragù, unite il formaggio grattugiato e proseguite così fino a realizzare 5 strati. Dopo aver posizionato l'ultima sfoglia aggiungete il ragu

in modo da coprire interamente la pasta. Spolverizzate con il formaggio grattugiato, aggiungete dei ciuffetti di burro e cuocete in forno statico preriscaldato a 170° per 40 minuti. Le lasagne alla bolognese sono pronte per essere servite.


VINO IN ABBINAMENTO

DIADEMA AURUM COLATUM IGT TOSCANA

Diadema Rosso IGT Toscana

AURUM COLATUM ROSSO

L’espressione massima del Sangiovese si unisce in un perfetto connubio con le eccellenti produzioni di Cabernet Sauvignon e Syrah, regalando un vino ricco di eleganza, struttura e complessità, degno rappresentante della migliore tradizione toscana.


NOTE DI DEGUSTAZIONE

Colore porpora fitto ma non impenetrabile, nel bicchiere libera note di cassis, mughetto e more di rovo, rosa centifolia e viola candita , sfumature di lavanda e spigo toscano e un tocco di senape e pepe nero a dare ritmo al tutto.

Il sorso è morbido e ben definito nello stile.

Struttura e frutto si accompagnano a note speziate e balsamiche.

Un vino moderno, dal tannino deciso e affabile.

Finale che si scioglie in dolcezza pur mantenendo la prospettiva intrigante di ulteriore affinamento .




EXTRA VIRGIN OLIVE OIL

IGT TOSCANO


AURUM COLATUM EXTRAVIRGIN OLIVE OIL IGP TOSCANO

L’Olio Extravergine di Oliva IGP, frutto della frangitura a freddo in Fattoria Villa l’Olmo è un blend di Moraiolo, Frantoio e Leccino.

La raccolta manuale e l’esperta lavorazione dei frutti, costituiscono il patrimonio fondamentale per ottenere il nostro olio extravergine d’oliva, un caratteristico olio toscano, rinomato in tutto il mondo per le qualità organolettiche. La minuziosa attenzione riservata al prodotto dalla terra alla bottiglia permette di portare in tavola gocce d’oro di Toscana.








* fonti: Toscana in Cucina - Paola Baccetti, Laura Giusti, Franco Palandra, GIALLOZAFFERANO.COM



Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page